Silvia Amoruso

Mi chiamo Silvia Amoruso, ho 33 anni e sono una pugliese trapiantata nella capitale.
Ho una storia d'amore da 17 anni con un ragazzo che ho conosciuto in spiaggia durante una vacanza, ed il nostro colpo di fulmine da 18 mesi a questa parte ha dato vita ad una bellissima bambina, che abbiamo chiamato come la cosa che amiamo di più al mondo: Sofia (che in greco significa “conoscenza”).

A proposito di parole greche: KAIROS, il nome della mia agenzia, è una parola che deriva dal greco antico e indica la capacità di riconoscere quand'è il momento opportuno per agire. È qualcosa di più del carpe diem, perché il Kairos è un momento che costruisci, che attendi e devi avere il coraggio di vivere fino in fondo… Ti ricorda qualcosa?

Ok, finita la digressione filologica, ti stavo parlando di me e del perché faccio quello che faccio.

Quando ho scelto cosa volevo fare da grande mi sono risposta che volevo aiutare la gente, ma la carriera medica non faceva per me, perché volevo essere presente nella vita delle persone in un momento di gioia. E qual è la gioia più grande del mondo per una ragazza innamorata se non convolare a nozze?

Ma per fare la wedding planner servono 3 doti fondamentali che riassumo citando le parole di “Ruby Arcobaleno”, una delle eroine di un cartone animato tra i preferiti di mia figlia: “per fare questo lavoro devo essere creativa, riflessiva e ben organizzata”.

E così ho approfondito un percorso di studi in comunicazione che avevo iniziato, lavorando per anni nelle segreterie organizzative di eventi anche molto grandi, e 10 anni fa ho iniziato la mia gavetta organizzando, tra i primi, il matrimonio del mio dentista.
(E te lo dico perché la cosa fa sempre sorridere… La gente in generale va dal dentista terrorizzata, io invece ho con lui un rapporto bellissimo. Mi ricordo ancora quando nella sala di attesa dello studio sfogliavo con Tiziana, la futura sposa, i mille giornali che avevo preso per loro – all'epoca non esisteva Pinterest e le mood board si facevano con la colla e il cartoncino…altro che Art Attack – e i pazienti ci guardavano e sognavano insieme a noi).

Sono una persona instancabilmente curiosa, adoro leggere romanzi di avventura e visitare mostre d'arte, amo seguire la moda e frugare nel baule vintage di mia mamma, adoro i pancakes ma per i biscotti uso solo la ricetta tramandata da mia nonna.
Sempre aggiornata ma allo stesso tempo convintamente classica, non potevo non trasferire nel mio lavoro il mio modo di vedere la vita.




Il mio staff

Valeria: è l'asso nella mia manica. Vive a New York da qualche tempo e la sua natura curiosa ed instancabile la porta sempre in giro per la Grande Mela a caccia di novità. Grazie a lei l'America non ha più segreti per me ed è diventata mio punto di riferimento, perché prima di arrivare a te in Italia, ogni prodotto passa fisicamente tra le sue mani per verificare che sia all'altezza delle tue aspettative.

Valeria ed io ti riferiamo ogni settimana delle novità e ti diamo consigli su come organizzare il tuo matrimonio #CuoreItalianoStileNewyorkese. Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornata!

 

 

 

Richiedi una consulenza per un matrimonio indimenticabile

Contattaci